Come noto, il servizio di Reperibilità Forestale presenta molti aspetti che gli appartenenti al Corpo Forestale segnalano come problematici.

Facendosi carico delle istanze presentate dai suoi aderenti, Forestali PAT intende dare concreta risposta ad una faccenda cruciale: l’intervento sul territorio di un singolo operatore.

Ecco la nota completa.

2 commenti su “Reperibilità forestale

  1. Credo sia utile aprire una discussione per analizzare la situazione anche dal punto di vista retributivo: qual’ora la gestione dell’investimento si rende possibile esclusivamente telefonicamente, la retribuzione attuale secondo me è apprezzabile. Ma quando la situazione richiede il nostro intervento sul posto, credo che il tempo lavorato debba essere retribuito a parte. Io proporrei di predisporre una parte dei fondi per gli straordinari a copertura delle ore lavorate per interventi su investimento di fauna selvatica.
    Un saluto Ass. Mosconi

    Rispondi
  2. come mai certi Distretti lasciano che il Forestale in reperibilità si porti l’automezzo CFT a casaed altri Distretti non lo permettono?…La reperibilita CFT dovrebbe esser uguale su tutto il territorio…..o è a discrezione degli UDF ? Gli interventi in reperibilità nelle ore notturne, da solo nelle zone dove campeggiano immigrati ( periferie cittadine soprattutto Trento e Rovereto ) è veramente rischioso ! un saluto ass. Peterlana

    Rispondi

Lascia un commento

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>