Dal Fatto Quotidiano del 5 febbraio 2017

Due venditori di cardellini denunciati e 300 volatili liberati. Sono i numeri del blitz scattato questa mattina poco dopo le otto nel mercato di Ballarò a Palermo che ha visti impegnati per la prima volta i carabinieri forestali del comando provinciale di Palermo. Il mercato storico si trasforma ogni domenica in uno dei più grossi centri di traffico di fauna protetta. Due palermitani, F.F. 26 anni e D.V. 41 anni sono stati denunciati in stato di libertà con l’accusa di maltrattamento di animali, ricettazione e detenzione incompatibile di specie protetta. I due più volte sono stati trovati a Ballarò a vendere cardellini. Al loro arrivo i militari hanno trovato circa 300 cardellini, richiusi in gabbiette anguste e sporche, impossibilitati a volare, in condizioni di evidente sofferenza. Tra di loro alcuni esemplari erano già morti. Dopo la visita dei veterinari dell’Asp di Palermo, i volatili sono stati liberati nel parco della Favorita.

Un commento su “Palermo, cardellini in gabbie anguste e sporche al mercatino di Ballarò. Liberati 300 uccelli

Lascia un commento

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>